Aspetti meno noti di piastrelle e malta: spaziatura, pulizia e altro



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Piastrelle e malta: una relazione permanente

La piastrellatura acquisisce molteplici vantaggi a lungo termine, come stile, durata e pulizia. Detto questo, c'è un altro fattore che ha dato un contributo significativo alla crescente popolarità delle piastrelle ed è quello della versatilità.

Sono finiti i tempi in cui le piastrelle erano limitate alla cucina e ai bagni. Al giorno d'oggi è una moda avere piastrelle in salotti, foyer, corridoi e persino controsoffitti a causa della loro durata, facilità di manutenzione e stile, per non parlare del loro alto fascino estetico. Con le piastrelle, puoi esercitare la tua creatività e scegliere materiale, colori e design in base all'arredamento e allo scopo della stanza.

Tuttavia, potresti anche prendere atto del fatto che la piastrellatura comporta anche la formazione di malta ed entrambi hanno un ruolo importante da svolgere nel creare l'impressione generale. Pertanto, come proprietario di una casa, devi prestare la stessa attenzione alla pulizia di piastrelle e stucco piuttosto che concentrarti solo su uno.

Tipi di piastrelle

Essendo una delle più antiche forme di pavimentazione al mondo, la piastrellatura si è evoluta nel corso dei decenni con il risultato che oggi ci sono diversi tipi tra cui scegliere, come ceramica, porcellana, pietra calcarea e così via. Con così tante opzioni, è naturale per un proprietario di casa sentirsi sopraffatto e confuso mentre sceglie le piastrelle per la sua casa.

Di seguito, troverai una breve panoramica di alcuni dei comuni tipi di tessera compilati con l'intento di semplificarti il ​​processo decisionale.

Piastrelle di ceramica

Considerato il materiale più morbido, la ceramica è una scelta popolare tra i proprietari di casa grazie alla sua versatilità. Poiché è prodotto cuocendo una miscela di argilla e acqua, è particolarmente soggetto a crepe, scheggiature e graffi. Inoltre, a causa dell'elevata capacità di assorbimento dei suoi componenti, è più probabile che si macchi rispetto ad altri tipi di piastrelle.

Il rovescio della medaglia, le piastrelle di ceramica sono disponibili in una vasta gamma di colori e motivi e quindi c'è qualcosa per tutti in questo segmento.

Piastrelle in gres porcellanato

Sebbene anche questo tipo di piastrella sia basato sull'argilla, è relativamente più denso di una piastrella di ceramica e quindi più resistente. Il gres porcellanato è anche resistente a macchie, graffi e scheggiature ed è per questo che è considerato il più adatto per le aree ad alto traffico. A causa delle loro caratteristiche intrinseche, le piastrelle in gres porcellanato richiedono meno manutenzione rispetto alle loro controparti in ceramica e questa regola è altrettanto applicabile alla loro malta.

Il gres porcellanato può essere corposo o smaltato e mentre il primo è un'opzione ideale per un luogo commerciale, il secondo è spesso la prima scelta degli abitanti residenziali.

Piastrelle in vinile

Economiche e convenienti, le piastrelle in vinile sono le più facili da installare e possono anche essere attaccate e staccate se la superficie lo consente. Per i proprietari di casa a corto di budget, questi sono perfetti purché non vengano applicati alle aree che richiedono una piastrellatura dura.

Piastrelle di vetro

Questi sono più efficaci su pavimenti e pareti in cui la riflessione costituisce una parte importante dell'atmosfera. Per gentile concessione della loro finitura lucida e della superficie piatta, possono aggiungere fascino a un piano di lavoro altrimenti normale e fornire un contorno distinto ai motivi a mosaico. Tuttavia, le piastrelle di vetro richiedono un'elevata manutenzione poiché anche una piccola macchia o un singolo chip può rovinare l'intero effetto back-splash che dovrebbero fornire.

Piastrelle in pietra naturale

Granito, marmo, pietra calcarea e ardesia sono alcune delle varietà comuni di pietra naturale che vengono utilizzate per piastrellare pavimenti, pareti e piani di lavoro dopo essere state tagliate secondo le dimensioni richieste.

Il travertino è un tipo esotico di piastrella in pietra naturale che è caratterizzata da motivi coerenti e non richiede molta manutenzione. I proprietari di abitazione preferiscono questo tipo di piastrella poiché è noto che ha un impatto positivo sul valore di rivendita di una proprietà a causa della sua durata e del suo fascino estetico.

Piastrelle in metallo

Le ultime in questa categoria sono le piastrelle in metallo che conferiscono un tocco contemporaneo a qualsiasi arredamento e richiedono una manutenzione minima. Sebbene siano un buon abbinamento per utensili in acciaio inossidabile, sono disponibili anche con finiture in rame e bronzo, consentendo così all'utente di aggiungere un tocco di colore a un arredamento altrimenti sterile.

Tipi di distanziatori per piastrelle

Come le piastrelle, anche i distanziatori sono disponibili in una varietà di opzioni che vanno da una tradizionale croce di plastica a un distanziatore con una manopola sulla parte superiore per facilitare il posizionamento e la rimozione. Poiché i distanziatori possono essere lavati, è possibile riutilizzarli più e più volte per ogni progetto di piastrellatura.

Fatti sui distanziatori per piastrelle

  • Lo scopo dei distanziatori è garantire che le piastrelle appaiano proporzionate.
  • Le dimensioni tradizionali per i distanziatori per piastrelle variano tra 1/4 di pollice e 1/16 di pollice.
  • I distanziatori comunemente scelti misurano 1/4 pollici o 3/8 pollici.
  • 1/2, 3/4 e 1/8 sono alcune delle altre dimensioni utilizzate.
  • Non esiste una regola rigida per quanto riguarda le dimensioni dei distanziatori da utilizzare durante la piastrellatura.

Spaziatura tra le piastrelle

Indipendentemente dal tipo di piastrella scelta, ciò che è essenziale è garantire che le piastrelle siano posate in modo uniforme in linea retta con una spaziatura uniforme tra di loro. A tal fine, l'importanza della spaziatura non può essere sottolineata a sufficienza perché ha un'incidenza diretta sul risultato finale. Non solo dovresti determinare la quantità di spazio tra le tue tessere, ma anche la griglia lungo la quale le tessere dovrebbero essere posate.

Ci sono diversi fattori che devono essere presi in considerazione durante la determinazione dello spazio tra le tessere e il principale tra loro è la dimensione della singola tessera. Una volta accertate le dimensioni delle tessere, il passaggio successivo consiste nel misurare la distanza tra loro in modo che la necessità di tagliare o ridimensionare sia minima. Di conseguenza, sarebbe più facile posare le piastrelle senza richiedere troppi piccoli pezzi o riempitivi lungo i bordi e attraverso il layout.

Allo stesso modo, in caso di pavimento irregolare, lo spazio tra le piastrelle dovrebbe essere ridotto il più possibile in modo che lo stucco rimanga al suo posto e non sia necessario eseguire nuovamente la stuccatura a brevi intervalli. I distanziatori per piastrelle sono strumenti che consentono di regolare lo spazio tra le piastrelle e assicurarsi che siano allineati correttamente secondo il modello o il disegno. Anche i distanziatori sono disponibili in una varietà di dimensioni ed è imperativo da parte tua identificare quello che sarebbe più adatto per il tuo progetto.

Perché la spaziatura delle tessere è importante?

Se hai optato per la piastrellatura con l'intenzione di acquisire interni alla moda, allora è tanto più importante che il compito sia gestito con cura e competenza. Prestare attenzione alla spaziatura tra le tessere è un modo per raggiungere questo obiettivo, data la ricaduta che ha su aspetti correlati come la dimensione delle tessere da utilizzare, il numero di tessere richieste e il loro allineamento.

Mentre la spaziatura tra le piastrelle potrebbe sembrare insignificante all'inizio, nessun proprietario di casa dovrebbe commettere l'errore di ignorarla. Ecco perché:

  • È solo dopo aver accertato lo spazio tra le piastrelle che è necessario iniziare a tagliare secondo le dimensioni specifiche. Ciò servirebbe ad evitare tagli eccessivi e consentirebbe di contenere gli sprechi.
  • La spaziatura ti consentirebbe di garantire che le tue tessere seguano una certa griglia e questo, a sua volta, porterebbe automaticamente a un risultato simmetrico.
  • Grazie all'utilizzo di distanziatori su tutta l'area, lo stucco risultante sarà anche coerente in termini di larghezza, conferendo così un aspetto ordinato anche negli angoli.

L'applicazione di distanziatori garantirebbe che le piastrelle cadessero in linea retta e non ci sarebbe bisogno di riempitivi anche lungo i bordi della stanza.

Strumenti per la pulizia delle malte

Indipendentemente dal tipo di piastrella che usi, l'inclusione di malta è un must. Ciò che potrebbe variare è il modo in cui viene applicato.

La malta si ottiene aggiungendo cemento a una miscela di acqua e sabbia ed è considerata il materiale perfetto per tenere insieme le piastrelle e riempire il vuoto tra di loro. Solitamente il livello di stucco è leggermente inferiore a quello delle piastrelle e questo spiega perché si tende a raccogliere sporco e sporcizia. Sebbene sia possibile aggiungere uno strato di protezione allo stucco incorporando un sigillante, lo scudo è efficace solo per un breve periodo.

Per un periodo di tempo, lo stucco appare come un incrocio di linee scure per gentile concessione di macchie, schizzi e polvere che si sono accumulati nelle fessure e questo, a sua volta, avvolge il pavimento piastrellato di opacità. Imperativo che sia pulire regolarmente piastrelle e stucco, faresti bene a conoscere gli strumenti appropriati affinché l'esercizio sia veramente efficace e i risultati siano di lunga durata. A tal fine, vengono elencate di seguito le spazzole che possono tornare utili per la pulizia delle fughe.

Pennello piccolo per fughe

Progettato per essere più grande e più largo di un normale spazzolino da denti, è particolarmente utile per rimuovere lo sporco da linee e angoli stretti che altrimenti potrebbero sembrare inaccessibili. A differenza di uno spazzolino da denti, la piccola spazzola per fughe è dotata di setole rigide che possono essere curve oa forma di U e quindi sono adatte per rimuovere non solo lo sporco ma anche lo sporco e le macchie di olio ostinate.

Dato che ogni casa ha la sua parte di complicati colpi di scena, curve e angoli, includere questo pennello nel tuo arsenale per la pulizia delle fughe è un must.

Spazzola per fughe a forma di triangolo

Leggermente più grande della piccola spazzola per fughe, ci sono tre facce di questa spazzola in cui due servono come impugnature per trattenere e la terza presenta setole rigide. Ciò che li rende davvero convenienti è la predisposizione per attaccare le maniglie alle impugnature, il che significa che puoi usarli per strofinare le malte senza cadere su mani e piedi. Ciò servirebbe anche a migliorare la loro portata sebbene alcuni angoli remoti potrebbero essere ancora inaccessibili.

Spazzola elettrica

Questa spazzola per la pulizia delle fughe non è solo la più flessibile, ma è anche considerata la più efficiente. La flessibilità di questa spazzola è attribuita alla predisposizione di attacchi, come una spugna, una spugnetta abrasiva, una spazzola a rullo e così via, così come il meccanismo di regolazione dei suoi manici grazie al quale il palo può essere allungato o accorciato a seconda delle esigenze. La fonte di energia di questa spazzola per la pulizia delle fughe è una batteria che dura circa 30 minuti di seguito, dopodiché dovrebbe essere ricaricata o sostituita.

Spazzola professionale per la pulizia delle fughe

A prima vista, questi potrebbero assomigliare a mop e scope, ma un esame più attento rivelerebbe teste più sottili e strette che rendono questo pennello perfetto per pulire le fughe sotto tavoli e sedie, per non parlare di dispositivi come un sedile del water o un armadietto.

Alcune delle opzioni offerte in questa categoria includono una spazzola con setole a forma di V per l'estrazione di sporco ostinato e grasso e una spazzola a due lati in cui un lato è progettato per pulire la malta e l'altro lato è destinato alla pulizia delle piastrelle.

Pulizia della malta utilizzando un utensile elettrico

Parola finale

Qualsiasi decisione che prendi in merito agli interni della tua casa dovrebbe essere conforme ai parametri di riferimento contemporanei e piastrelle e malta non fanno eccezione a questa regola. In una situazione del genere, la conoscenza dei tipi di piastrelle e di come pulire le fughe farebbe molto per garantire che il tuo investimento produca rendimenti a lungo termine.

La spaziatura è un aspetto della piastrellatura che molti proprietari di case commettono l'errore di trascurare spesso per rimpiangere in seguito quando le piastrelle sono state posate in modo errato o appaiono goffe a causa di molti riempitivi. Imparare a conoscere la spaziatura e la differenza che può fare dovrebbe essere una priorità per ogni proprietario di casa poiché può maturare molteplici vantaggi in termini di tempo, materiale e spese.

Questi sono aspetti di piastrelle e malta che potrebbero non essere immediatamente evidenti, ma la loro conoscenza potrebbe rivelarsi determinante nella definizione del successo del progetto.

© 2017 Jason Mackenzie

Louise89 il 25 novembre 2019:

Informazioni fantastiche, grazie mille per i suggerimenti!

Jason Mackenzie (autore) da Perth WA 6000 il 31 marzo 2017:

Grazie Shelley !! Apprezzo davvero !!!

[email protected] il 31 marzo 2017:

Ottimo articolo. Molto utile. Lo mando a mio marito che spesso fissa, sigillando, pulendo le fughe delle nostre piastrelle!


Guarda il video: PULIZIA CAMERA E BAGNO COME IN HOTEL


Commenti:

  1. Edmon

    Bravo, mi sembra una brillante idea

  2. Orton

    Sono d'accordo con tutto quanto sopra. Possiamo comunicare su questo tema. Qui o a PM.

  3. Tristin

    È un'idea eccellente

  4. Stanwic

    Hai torto. Discutiamo questo. Inviami un'e -mail a PM, parleremo.

  5. Nesho

    Puoi essere confuso?



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Come coltivare una pianta sensibile come pianta d'appartamento

Articolo Successivo

La mia recensione dei suggerimenti Graco FFLP per gli armadietti di spruzzatura