Ristrutturazione di un mulino a vento da giardino ornamentale



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Difetti con ornamenti da giardino in legno

Per quanto possano sembrare attraenti quando i nuovi ornamenti da giardino in legno (compresi i vasai) sono troppo spesso realizzati con legno tenero che non è stato adeguatamente trattato a pressione; e invariabilmente, nel giro di pochi anni, iniziano a marcire.

Sotto il clima freddo e umido britannico, non importa quanto spesso applichi il conservante per legno, entro cinque anni sono solo una reliquia di se stessi; come con il nostro mulino a vento.

L'altro difetto del nostro mulino a vento originale era che le vele non funzionavano mai; girerebbero abbastanza facilmente se li spingessi, ma non giravano mai nel vento.

Un dono di apprezzamento

Il mulino a vento, che occupa un posto d'onore come elemento da giardino al centro del nostro prato, è stato un regalo di ringraziamento da parte di un vicino per averli aiutati un'estate a ripulire e riordinare il loro giardino.

Non è la prima volta che hanno mostrato il loro apprezzamento con regali pagati in natura per averli aiutati. L'anno precedente mi hanno comprato una statua per far compagnia all'altra mia statua in fondo al giardino; come un "grazie" quando li ho aiutati a convertire il loro rifugio antiaereo in mattoni e cemento della seconda guerra mondiale in un capanno da giardino. Poi in un'altra occasione mi hanno regalato una cintura degli attrezzi come apprezzamento per alcuni lavori fai da te che ho fatto per loro.

Restauro o ristrutturazione

Nel decidere di riparare il mulino ho dovuto scegliere se restaurarlo o rinnovarlo. Il restauro avrebbe significato conservare il più possibile l'originale e replicare fedelmente le parti sostituite in modo che finisse per essere identico alla sua forma originale. Considerando che con la ristrutturazione le mie opzioni sono più liberali, dandomi l'opportunità di apportare miglioramenti e modifiche al design originale.

Ho optato per quest'ultimo perché volevo creare un mulino a vento modificato leggermente più alto e ridisegnare le vele in modo che fossero più reattive al vento. Inoltre, volevo anche sostituire la maggior parte del legno originale con legno più impermeabile alla putrefazione.

Ripristina o sostituisci

Design rustico

Avrei potuto fare di tutto per rendere bello il mulino a vento strofinando tutta la lavorazione del legno e macchiandola con un conservante per legno di qualità.

Tuttavia, mi capita di apprezzare l'aspetto rustico e quindi a volte decido di fare le cose su un design rustico piuttosto che lucido e finito. Quindi, per creare l'aspetto rustico, ho levigato leggermente il mulino a vento e ho applicato solo uno strato sottile di un conservante per legno economico che viene normalmente utilizzato per le recinzioni.

Approvvigionamento del materiale

Per la nuova costruzione volevo un legno che non marcisse facilmente; e in linea con il mio desiderio di riciclare quando possibile, procurandomi legno di recupero.

Pertanto, per soddisfare queste due esigenze, il legno scelto per questo progetto è stato:

  • Compensato esterno da 3/4 di pollice recuperato dalle pareti del capannone originale nel nostro giardino sul retro quando l'ho sostituito con uno in mattoni.
  • Teak recuperato dalle nostre vecchie porte francesi quando le abbiamo sostituite con moderne porte in PVC e
  • Cedro rosso da piastrelle in legno di cedro di grado "A" importato dal Canada, avanzi da quando abbiamo costruito il nostro giardino d'inverno.

Il compensato sarebbe stato utilizzato per la torre con il teak e il cedro rosso utilizzati per costruire nuove vele.

L'albero per le nuove vele sarebbe stato ricostruito da un assortimento di rottami metallici nel mio laboratorio, a seconda dei casi.

Recuperare ciò che potevo dall'originale

Anche se stavo sostituendo il legno marcio con legno più impermeabile alla putrefazione, desideravo recuperare il legno dal mulino a vento originale che non fosse marcito. A ben vedere, dopo aver smontato il mulino, gli unici pezzi di legno buoni erano la parte superiore della torre e parti della calotta; entrambi sono stati protetti dal peggio degli elementi.

Le pareti della calotta erano state protette dalla pioggia dal tetto e la sommità della torre dalla calotta; sebbene le uniche parti della calotta che erano sopravvissute alle ingiurie del tempo erano il muro anteriore e le due parti laterali.

Quindi ho messo da parte questi pezzi buoni per incorporarli nella ricostruzione e ho scartato il resto per il falò.

Utilizzo dell'originale come guida ai modelli

La torre del mulino a vento è un esagono più grande alla base e più piccolo nella parte superiore. Cercare di calcolare tutti gli angoli per me sarebbe difficile; quindi ho usato uno dei pannelli laterali marci come modello.

Dato che volevo il mulino ristrutturato un po 'più alto, ho posizionato uno dei pannelli marci sul compensato da 3/4 di pollice che avrebbe fatto il pannello; e ha tracciato una linea a matita lungo il vecchio pannello. Ho quindi rimosso il vecchio pezzo e poi ho usato un bordo dritto per estendere la linea di pochi centimetri in entrambe le direzioni; in modo che la parte superiore si stacchi e la base sia più larga. Lo scopo di rastremare la parte superiore è in modo che la parte superiore della torre originale si adatti alla parte superiore della nuova torre; fungere da punto di fissaggio per tenere insieme la sommità della nuova torre.

Rifacimento delle finestre al design originale

Ancora una volta, ho usato l'originale come modello; questa volta per segnare le finestre, come segue:

  • Ho posizionato uno dei pannelli laterali originali sopra il nuovo ritaglio e ho segnato l'interno della finestra con una matita.
  • Ho quindi praticato due fori negli angoli interni inferiori della finestra abbastanza grandi da adattarsi alla lama del mio seghetto alternativo, e
  • Quindi ho seguito la linea della matita con il mio seghetto alternativo per ritagliare la forma della finestra.

Quando ho smantellato il mulino a vento originale ho scoperto che era la casa di una famiglia di lumache; ovviamente utilizzando le finestre come accesso. Ospitava anche ragni e altri insetti, che sono graditi ospiti.

Tuttavia, nel tentativo di tenere le lumache fuori dal remake, ho appuntato una rete da giardino all'interno di ogni finestra; fissandolo in posizione con piccoli pezzi di perline di teak.

Utilizzando l'originale come modello per contrassegnare e tagliare le nuove finestre.

Illuminando

A prova di futuro

Al momento non ho in programma di aggiungere luci, ma il mulino a vento ornamentale che abbiamo sul nostro piano di calpestio ha luci a LED ad energia solare che si illuminano attraverso le finestre dopo il tramonto; caricata durante il giorno da una cella solare fissata al tetto.

Quindi, per mantenere aperte le mie opzioni, prima di assemblare la torre, ho tagliato uno dei pannelli laterali in due parti per creare un portello sul retro del mulino a vento; tenuto in posizione con un gancio e un occhio. Dandomi così un accesso relativamente facile all'interno nel caso in cui decidessi di montare qualsiasi illuminazione a LED in futuro; soprattutto con la tecnologia che migliora sempre e i prezzi scendono.

Apertura nella parte posteriore del mulino a vento per l'accesso.

Assemblaggio di base

Con il mulino a vento originale ho dovuto ancorarlo con grandi pioli per tende per evitare che venisse spazzato via dal vento. Pertanto per il rifacimento ho impostato la base in una lastra di cemento, come segue:

  • Ho realizzato delle casseforme (casseforme) con legno di scarto, alte circa due pollici.
  • Ho posizionato il mulino a vento al centro della cassaforma.
  • Realizzato in calcestruzzo con una miscela di 1: 2: 3, una parte di cemento, due parti di sabbia e tre parti di ghiaia.
  • Impastando il cemento con l'acqua ho anche aggiunto una spruzzata di detersivo per piatti; in quanto ciò rende il calcestruzzo più liscio e più facile da miscelare.
  • Ho quindi riempito la cassaforma con cemento,
  • Ciottoli di grandi dimensioni parzialmente spinti nel cemento per la decorazione e
  • Atteso un paio di giorni per la presa del calcestruzzo prima di rimuovere le casseforme.

Progettazione di vele

Le vele non funzionavano davvero sul mulino a vento originale; il fuso era abbastanza lento da girare, ma le vele non prendevano con il vento. A differenza del mulino a vento ornamentale sul nostro piano di calpestio dove con il minimo vento le vele girano.

Pertanto, nel ridisegnare le vele avevo due requisiti:

  1. Che le vele girassero liberamente e facilmente sul fuso, ma tenute abbastanza saldamente da evitare oscillazioni che possono inibire la rotazione.
  2. Progettare vele che catturino il vento come un'elica.

Il primo era abbastanza facile; tra tutti i rottami metallici del mio laboratorio ho trovato:

  • Un'asta di metallo con fori per viti su entrambe le estremità per il mandrino principale.
  • Tubo di rame che sarebbe l'ideale come distanziatori per mantenere le vele abbastanza lontane dal mulino a vento in modo che possano girare senza ostacoli e per mantenere il fuso metallico in posizione, e
  • Grandi rondelle per mantenere le estremità in posizione con viti.

Tuttavia, quest'ultimo si è rivelato più impegnativo.

Il fuso delle vele realizzato con tondino di metallo recuperato e tubo di rame.

Lavori in corso

La mia conoscenza dell'aerodinamica è limitata, quindi progettare vele che catturano il vento e virano è una pugnalata nel buio.

Anche se ho usato legno di teak di recupero per la struttura (un design piuttosto goffo), per mantenere il peso basso ho usato legno di cedro per i tamponamenti; il cedro è un legno molto leggero. Ho anche inclinato il quadro con l'idea che potesse catturare meglio il vento.

Tuttavia, una volta assemblato e testato; sebbene girino un po 'se c'è molto vento e purché il vento sia nella giusta direzione, non girano efficacemente come vorrei.

Pertanto, nei prossimi mesi mi dedicherò alla lettura dell'aerodinamica e dei progetti delle vele dei mulini a vento, con l'intento di rifare le vele per essere più efficaci; e forse un po 'più elegante e realistico!

A questo proposito, se qualcuno ha dei suggerimenti che potrebbe offrirmi sarei molto grato.

Telai delle vele in teak di recupero.

Il cappello

Il nome tecnico per l'alloggiamento sopra la torre, dove sono alloggiati tutti gli ingranaggi e le ruote dentate delle vele, è il tappo.

Il tetto

Una volta che l'asta di metallo per il mandrino è stata infilata attraverso il tappo per le vele e le vele sono state fissate in posizione, ho potuto montare il nuovo tetto. Il tetto originale era stato solo di legno tenero e quindi, sebbene avesse protetto la calotta sottostante, nel tempo era marcito piuttosto gravemente; e doveva essere sostituito.

Per il nuovo tetto ho utilizzato una tegola in legno di cedro certificato "Grado A" (importata dal Canada), rimasta da quando ho coperto il nostro nuovo giardino d'inverno. Essendo legno di cedro, è qualcosa che durerà per decenni e darà una buona protezione al tappo sottostante.

Come guida alla realizzazione di un mulino a vento da giardino

Larry Rankin dall'Oklahoma il 4 gennaio 2017:

Progetto meraviglioso!


Guarda il video: COSTRUIRE UN MULINO A VENTO 3 PARTE - Tutorial


Commenti:

  1. Gutilar

    È straordinario, sono le informazioni preziose

  2. Lethe

    Un eccellente argomento

  3. Innes

    Mi dispiace, ma penso che tu abbia torto. Sono sicuro. Discutiamo questo. Inviami un'e -mail a PM.

  4. Dushakar

    Super, preso grazie !!!

  5. Bromleah

    Secondo me non hai ragione. Discutiamolo.



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Come coltivare una pianta sensibile come pianta d'appartamento

Articolo Successivo

La mia recensione dei suggerimenti Graco FFLP per gli armadietti di spruzzatura