Come costruire un giardino d'inverno con struttura in legno



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Intro

Ho sempre promesso a mia moglie un giardino d'inverno e quando sono andato in pensione anticipata ho deciso che era ora di mantenere quella promessa.

La decisione che dovevamo quindi prendere era se:

  1. Acquista un giardino d'inverno "pronto all'uso"; readymade in kit che richiede solo il montaggio in loco da parte tua, da un appaltatore o da un costruttore.
  2. Fallo costruire professionalmente.
  3. Progetta e costruisci uno da solo.

Le opzioni

Era una conclusione scontata che avrei costruito il conservatorio da solo, ma è comunque prudente esaminare le altre opzioni prima di prendere una decisione finale; e così facendo, oltre ai costi, gli altri fattori che li rendevano meno appetibili erano:

  1. Un giardino d'inverno già pronto non utilizzerebbe al meglio lo spazio disponibile e non sarebbe necessariamente adatto alle nostre esigenze, ad es. un desiderio che il lato rivolto a nord sia un muro piuttosto che un vetro.
  2. Per quanto riguarda la costruzione professionale di un giardino d'inverno, a meno che non abbia progettato e gestito la costruzione, assumendo un costruttore locale per la costruzione vera e propria; un costruttore britannico vorrebbe costruire il giardino d'inverno sopra i muri di mattoni a intercapedine.

In Gran Bretagna è normale costruire muri a intercapedine, che oggigiorno sono un muro esterno in mattoni di argilla e un muro interno in blocchi di vento (cemento), separati da uno spazio di 100 mm (4 pollici) riempito con isolamento.

Dopo aver esaminato attentamente tutte queste opzioni, i tre pilastri del Project Management che ci hanno aiutato a prendere la nostra decisione finale sono stati il ​​costo, la qualità e il tempo.

Costo

Le prime due opzioni sarebbero di gran lunga le più costose; costruendolo io stesso taglierei tutti i costi di manodopera che in seguito lo renderebbero notevolmente più economico.

Qualità

Guardando le altre due opzioni:

  • Sebbene un giardino d'inverno già pronto sia realizzato secondo i più alti standard (oggigiorno unità in PVC per finestre, porte e tetti), questo non era il fattore determinante a condizione che la costruzione finale fosse di uno standard accettabile, esteticamente gradevole e di nostro gusto.
  • Sono sicuro che un costruttore rispettabile farebbe un buon lavoro e potrebbe soddisfare le nostre aspirazioni, a patto di aver progettato e gestito il progetto della costruzione, ero fiducioso di poter anche fornire ciò che volevamo di alta qualità e costruirlo molto più economico da solo, ad esempio sulla base della mia precedente esperienza con le casette da giardino in mattoni che ho costruito anni prima.

Tempo

Il tempo non era un fattore importante, poiché non avevamo una scadenza diversa dal desiderio di farlo costruire prima dell'inverno.

Telaio in legno vs costruito in mattoni

La nostra scelta

Pertanto, dopo aver considerato tutte le opzioni, la nostra decisione finale è stata abbastanza naturale che avrei progettato e costruito il conservatorio da solo (con l'aiuto di un paio di amici).

Abbiamo anche deciso che:

  • Il Conservatorio sarebbe una costruzione con struttura in legno, piuttosto che il solito mattone; in particolare a causa della limitazione dello spazio.
  • Avrei iniziato la costruzione all'inizio della primavera, con una data prevista per il completamento entro l'autunno; il che (dato che all'epoca era solo dicembre) mi ha dato alcuni mesi per finalizzare il design e la fonte, il costo e l'ordine dei materiali.

Budget

Il budget che ho impostato per la build era di £ 5.000 ($ 6.500). Dopo aver dettagliato e calcolato i costi di tutti i materiali (inclusi i costi di consegna), eravamo circa £ 500 ($ 700) sotto il budget, il che mi ha dato la possibilità di aggiornare alcuni dei materiali nel design.

Nello specifico ho optato per:

  • Rivestimento in legno di cedro, piuttosto che il solito (e più economico pino o abete rosso).
  • Tegole in legno di cedro per il tetto, piuttosto che tegole di argilla o ardesia; che è la tradizionale copertura delle case domestiche nel Regno Unito.

Più tardi, durante la costruzione, mia moglie decise di volere un pavimento in legno massello di quercia, che aggiungeva circa 500 sterline in più ($ 700) al costo; ma sono stato in grado di recuperarlo acquistando una grande finestra con doppi vetri di seconda mano da un cantiere di bonifica locale per soli £ 60 ($ 80), compresa la consegna. La finestra di seconda mano che risparmia i costi sulla nuova unità finestra che avevo preventivato.

Quindi, di conseguenza, nonostante gli aggiornamenti alle mie specifiche di costruzione originali, rimanevamo comunque nel budget; e puntuale, poiché l'intera build ha richiesto solo quattro mesi. Inoltre, con il pavimento in rovere massello e il rivestimento in legno di cedro, invece di utilizzare legno più economico, la costruzione finale ha superato le nostre aspettative (qualità).

Consenso alla pianificazione e regolamenti edilizi nel Regno Unito

Non sono sicuro di come funzioni in America, ma nel Regno Unito è consigliabile verificare con l'autorità locale (governo locale) se è necessario il permesso di pianificazione o se rientra nello "sviluppo consentito" e per rispettare pienamente tutti gli edifici Regolamenti rilevanti per la costruzione.

Ad esempio, tutti i giardini d'inverno costruiti nel Regno Unito richiedono una fondazione adeguatamente posata che soddisfi le specifiche appropriate stabilite dai regolamenti edilizi.

Anche se per semplificare il Regolamento Edilizio a cui dovevamo conformarci abbiamo optato per sostituire le nostre vecchie portefinestre in legno di teak del nostro soggiorno con nuove portefinestre in PVC "esterne"; piuttosto che avere una porta interna tra il soggiorno e il giardino d'inverno. Nel rispetto. Se avessimo installato una porta interna, in base alle leggi sulla pianificazione nel Regno Unito, il conservatorio sarebbe stato classificato come "spazio vitale"; e quindi i regolamenti edilizi diventerebbero molto più rigorosi, ad es. un minimo di 200 mm (8 pollici) di isolamento nello spazio del tetto. Considerando che mantenendo il giardino d'inverno separato dalla casa con una porta "esterna" tra le due stanze (soggiorno e giardino d'inverno), secondo il regolamento edilizio il giardino d'inverno (come un portico) è classificato come "spazio non abitabile".

Idea di design

Desideri e restrizioni

Ovviamente il nostro desiderio era quello di avere il conservatorio il più grande possibile, entro ogni limite. La larghezza minima che volevo era di 2,7 metri (9 piedi) e la lunghezza ideale di 3,6 metri (12 piedi).

Le restrizioni alla larghezza non erano solo il confine (non è possibile costruire sulla linea di confine nel Regno Unito senza il permesso di pianificazione per farlo) ma anche una presa d'aria vicino al confine su un lato e tubi di drenaggio sull'altro. C'era anche una presa d'aria tra la quale dovevo assicurarmi che non si bloccasse come parte della costruzione del progetto.

Quando ho effettuato le misurazioni precise avevo esattamente 3 metri (10 piedi) con cui giocare. Tenendo conto dello spessore delle pareti, se avessi optato per una costruzione e un isolamento in mattoni convenzionali, la larghezza interna massima che avrei potuto ottenere sarebbe stata di 2,4 metri (8 piedi). Considerando che, con una struttura in legno, sarei in grado di raggiungere i 2,7 metri (9 piedi) che volevo.

Questo è stato l'unico fattore che ha determinato la nostra decisione di utilizzare una struttura in legno anziché in mattoni.

Per quanto riguarda l'altezza; la mia preoccupazione era che costruendo così vicino al confine del vicino, che nel nostro giardino è esposto a nord, ci sarebbe stato un rischio concreto di tagliare la luce e mettere in ombra il giardino del nostro vicino. Pertanto volevo mantenere la linea del tetto il più bassa possibile, senza compromettere allo stesso tempo le nostre aspirazioni per la costruzione.

Da questo punto di vista il sole non schiarisce le case fino a mezzogiorno, momento in cui è abbastanza alto nel cielo; il che significava che avrei potuto avere la linea del tetto ad un'altezza ragionevole, con l'ombra proiettata dall'apice che colpiva il muro di cinta e non creava ombre nel giardino dei nostri vicini.

Tuttavia, per essere di buon vicinato, ho optato per un tetto a padiglione poiché visivamente questo sarebbe stato meno prepotente per i nostri vicini; e ho mantenuto buoni rapporti con il mio vicino informandolo delle mie intenzioni in anticipo (fornendo loro tutti i dettagli) e chiedendo il loro consenso prima di iniziare la costruzione.

Parete di fondo

Nel mio piano iniziale stavo progettando di non avere vetri nella parete di fondo poiché è rivolta a nord e quindi non prendere il sole; inoltre si affaccia su un muro di cinta di 1,5 metri (5 piedi). Tuttavia, proprio quando ho iniziato la costruzione, un amico che mi stava aiutando ha individuato una pila di piccole finestre di vetro colorato al piombo piuttosto attraenti in un cantiere di bonifica locale per soli £ 5 ($ 7) ciascuna. Così sono andato subito lassù e ho comprato l'intero stock.

Avendo acquisito una pila di finestre piuttosto attraenti, ho immediatamente modificato i miei piani per incorporarle lungo la parte superiore del muro di fondo.

Lucernari

Poiché abbiamo optato per un tetto in tegole (piuttosto che in vetro) per massimizzare la luce, ho scelto un paio di lucernari nel design; un grande lucernario rivolto a sud e un lucernario più piccolo rivolto a ovest. La presenza di lucernari escludeva l'opzione di un soffitto piatto; non che ne volessimo uno comunque.

Il build

Le fondamenta

Anche se abbiamo deciso di costruire una struttura in legno, dovevamo ancora costruire la struttura su fondamenta adeguate in conformità con i regolamenti edilizi; per i dettagli nel Regno Unito è necessario consultare la propria autorità locale (governo locale). Un requisito in "regolamenti edilizi" (che è standard nel Regno Unito) è che il DPC (Damp Proof Course) deve essere a 150 mm (6 pollici) dal livello del suolo.

Per ottenere ciò significa posare un sottopavimento in lastre di cemento o pareti di mattoni a questa altezza. Abbiamo optato per un muro di mattoni, che sarebbe poi stato riempito con calcestruzzo posato sopra una membrana impermeabile; con i lati della membrana che vengono tirati su attorno ai mattoni per adagiarli sotto il DPC che è posizionato sopra i mattoni prima che la struttura in legno venga eretta. In questo modo l'intera base e la struttura in legno sulla sommità sono isolate dall'umidità penetrante e di risalita.

Il primo passo verso questo obiettivo è stato quello di scavare la trincea di fondazione (secondo le specifiche dei regolamenti edilizi) per il muro esterno e riempirlo di cemento. Una volta che il calcestruzzo è stato impostato, potremmo quindi costruire il muro esterno di 150 mm (6 pollici).

Con l'aiuto di un amico, una volta costruito il muro di fondazione e posato il manto impermeabile ci siamo sbarazzati di tutte le macerie mettendole alla base dell'impronta prima di riempire di cemento l'area.

Modifica al progetto originale

Inizialmente avevo pianificato di realizzare la lunghezza interna del giardino d'inverno di 3,6 metri (12 piedi) e avevo acquistato un paio di nuove unità a doppi vetri per un negozio di bricolage locale per adattarsi al progetto. Tuttavia, appena prima che fossimo pronti per iniziare, sono stato in grado di ritirare una grande finestra con doppi vetri di seconda mano da un cantiere di bonifica locale per sole £ 60 ($ 80) compresa la consegna. Tuttavia, poiché era più grande di quanto avevo programmato, ho dovuto estendere la lunghezza del giardino d'inverno a 4 metri (13 piedi) per accogliere la finestra.

Mattoni riciclati

Piuttosto che acquistare nuovi mattoni per la costruzione, sono stato in grado di procurarmi una fornitura di mattoni riciclati dal commerciante del nostro costruttore locale; che ha risparmiato un po 'di soldi sul budget. Normalmente vendono solo mattoni nuovi, ma quando sono entrato per effettuare l'ordine ho notato un incarico di mattoni riciclati di alta qualità in un angolo che hanno recentemente acquisito da una fabbrica locale che era stata demolita. Non solo i mattoni erano più economici, ma essendo stati originariamente utilizzati per la costruzione di una fabbrica industriale pesante erano più densi e leggermente più grandi dei tradizionali mattoni delle case.

Un amico che mi aiuta a gettare le basi.

Telaio in legno

Una volta poste le fondamenta (a parte un piccolo lavoro idraulico che doveva essere fatto) ero pronto per iniziare la costruzione delle pareti e del tetto in legno. Le pareti sono state costruite come due pannelli (pareti anteriore e posteriore) fissati in posizione alla casa a un'estremità e supportati in posizione nella parte anteriore dalla piastra del tetto.

Poiché volevo incorporare i lucernari, ho posizionato le travi del tetto più in alto di quanto sarebbero normalmente andate, ma ho compensato qualsiasi potenziale rigonfiamento (dove il tetto spingeva fuori il muro) con un paio di travi di controvento; che sarebbero poi diventate caratteristiche come parte del design.

Perché era un conservatorio ad es. prevalentemente vetro, piuttosto che solo un'estensione che aveva una o due finestre al suo interno, anche se la piastra del tetto avrebbe preso la maggior parte del peso del tetto, le finestre e le porte si sarebbero aggiunte al supporto strutturale.

Pertanto, a differenza di una normale build in cui viene messo il tetto prima di installare le finestre e le porte, ho dovuto farlo al contrario. Se avessi optato per tegole in argilla o ardesia, come sarebbe convenzionale in una tale costruzione nel Regno Unito, il tetto sarebbe stato troppo pesante e avrei dovuto installare travi in ​​acciaio per sostenerlo.

Tuttavia, avendo optato per le tegole in legno di cedro per il tetto (che sono molto più leggere), non ha bisogno di molto supporto rispetto a un tetto britannico convenzionale. Quindi l'intera struttura è molto più leggera ed è stata molto più economica da costruire; più come costruire una casetta da giardino in legno.

Impianto idraulico

All'inizio, era ovvio che il tubo di scarico del bagno sarebbe stato un ostacolo alla costruzione. Pertanto, prima di iniziare a costruire il telaio in legno, mi sono recato in uno dei negozi di bricolage locali per alcuni tubi adatti a innesto e adesivo per tubi, quindi ho reinstradato rapidamente i rifiuti dal bagno.

Finestre e porte

Riciclaggio del vetro

Come parte del progetto di costruzione, abbiamo deciso di sostituire le nostre vecchie portefinestre del soggiorno con nuove portefinestre in PVC. Tuttavia, piuttosto che buttare via le vecchie porte, ho deciso di togliere le unità a doppi vetri e riciclarle incorporandole nel progetto di costruzione del giardino d'inverno; e conserva il legno di teak delle vecchie porte nel mio laboratorio per riutilizzarlo in futuri progetti fai-da-te.

Modifiche al design

Ho dovuto modificare il design della parete anteriore per ospitare la finestra con doppi vetri riciclati e la parete posteriore per la pila di finestre in vetro colorato al piombo; che ho raccolto da un cantiere di bonifica locale.

Inoltre, subito dopo aver iniziato la costruzione, uno degli amici che mi ha aiutato si è offerto di procurarmi del vetro colorato per la parte anteriore, accanto alle porte del patio. Inizialmente, stavo progettando di rivestire quella sezione solo con un rivestimento in legno di cedro; ma con una leggera modifica alla sezione del telaio anteriore sono stato in grado di accogliere le aperture per il vetro colorato.

Ripristino di Windows con piombo

Avendo acquistato una pila di finestre in vetro al piombo per sole £ 5 ($ 7), avevano bisogno di un restauro e di un taglio a misura per adattarsi alla parte superiore della parete posteriore del giardino d'inverno.

Il primo concetto, suggerito dall'amico che me li aveva individuati nel cantiere di bonifica, era quello di rimuovere il vetro dagli infissi di legno e rimontarli in un'unica lunga finestra. Era un'idea interessante e ci ho provato, ma al primo tentativo uno dei pannelli di vetro si è rotto; fortunatamente avevo un paio di finestrini di riserva, quindi non è stato un grande disastro.

Pertanto, ho optato invece per il percorso più laborioso di pulire ogni finestra individualmente e tagliare i lati in modo che una volta uniti insieme il legno tra ogni finestra non sarebbe stato ridicolmente largo.

La vernice lucida era vecchia e, essendo stata esposta agli agenti atmosferici per anni, si è sfaldata e si è staccata abbastanza facilmente. Una volta che ho tolto la maggior parte della vernice (tutte le cose sciolte) ho rimosso il resto della vernice e sono tornato al legno nudo con una levigatrice a nastro; che ho usato con cautela perché non volevo rompere un altro vetro. Anche se il vetro era saldamente fissato al telaio e si è dimostrato resistente alle vibrazioni della levigatrice, la mia fiducia è cresciuta man mano che procedevo con il restauro. Pertanto, quando si è trattato di tagliare i telai a misura, ero abbastanza sicuro di usare una sega elettrica piuttosto che tagliarli tutti a mano.

Dopo averli tagliati a misura, ho quindi levigato e tagliato i ritagli come listelli per incorniciare la parte anteriore delle finestre.

Rimozione della vecchia vernice dalle finestre di vetro al piombo.

Vetrate secondarie

Una volta che tutte le finestre di vetro al piombo e le tre lastre di vetro colorato da 3 mm (ottavi di pollice) sono state montate in posizione nel telaio di legno, ho fissato il vetro stratificato all'esterno. Utilizzo di bordatura per separare la lastra di vetro dal vetro della finestra di circa 12 mm (mezzo pollice); e fissando la lastra di vetro in posizione con silicone per vetri. La lastra di vetro stratificata all'esterno ha due funzioni:

  • Crea una vetrata secondaria, che aiuta a mantenere più calda la veranda durante l'inverno.
  • Dà un'ottima protezione al vetro più delicato all'interno.

Installazione delle unità con doppi vetri

La finestra di seconda mano con doppi vetri che abbiamo comprato dal cantiere di bonifica e le nuove porte del patio erano bestie meschine; a causa del loro peso, non avrei potuto adattarli da solo. Quindi, con l'aiuto di una coppia di amici, abbiamo rimosso il vetro dalla finestra e insieme lo abbiamo sollevato. Quindi, quando è stato livellato con le zeppe sotto, ha trascorso circa mezz'ora a rimontare tutto il vetro nel telaio. Allo stesso modo, le porte del patio hanno richiesto a noi tre di manovrarlo sul posto; ma una volta sembravano grandiose. Quindi, prima di procedere con qualsiasi altra cosa, abbiamo installato finiture in PVC intorno ai bordi superiore e laterale (interno ed esterno) per riordinarlo e fornire una tenuta resistente alle intemperie; attaccare il rivestimento in posizione con il silicone, tenendolo saldamente in posizione con i morsetti, ove possibile, finché il silicone non si è bloccato saldamente.

OSB3 e Underfelt

Una volta che il telaio in legno e la struttura del tetto sono stati eretti, con finestre e porte (compresi i lucernari) in posizione, ho potuto rivestire l'esterno con pannello OSB3; OSB3 essendo adatto per uso esterno.

La fase successiva è stata quindi avvolgere l'intera struttura in underfelt (una membrana impermeabile traspirante). In passato sarebbe stato solo feltro, ma il feltro non è traspirante e c'è sempre il rischio che umidità o condensa si accumulino sul lato inferiore causando umidità e marciume. Mentre con i materiali moderni, l'umidità del legno o la condensa possono ora fuoriuscire attraverso la membrana, mentre allo stesso tempo la membrana (essendo impermeabile) impedisce all'acqua di penetrare nella struttura.

Dopo aver montato le assi OSB3 e il sottofondo alle pareti e al tetto, ho potuto aggiungere i lucernari e rivestire l'esterno con il rivestimento in legno di cedro alle pareti e le tegole in legno di cedro sul tetto.

Lucernari

Avevo abbastanza spazio sul tetto esposto a sud per adattarsi a due lucernari standard, ma quando li stavo rifornendo mi sono imbattuto in un lucernario a doppia larghezza, largo 1,2 metri (4 piedi), che non era solo più economico rispetto all'acquisto di due 2 piedi) lucernari, ma era l'ideale in quanto sarebbe stata una grande finestra da tetto proprio nel mezzo.

Per quanto riguarda il tetto esposto a ovest, per forma e dimensioni es. tetto a padiglione, c'era spazio limitato; troppo piccolo per adattarsi a un lucernario standard. Tuttavia, sono riuscito a procurarmene uno minuscolo che si adatta allo spazio disponibile.

Prima di installare i lucernari (una volta costruito il telaio in legno) ho dovuto prima rivestire il tetto con pannelli OSB3 e poi sentire i pannelli con membrana traspirante. Quindi durante l'installazione, infilare il collare per la finestra grande (fornito come accessorio) sotto la membrana traspirante per drenare in sicurezza l'acqua che potrebbe penetrare sotto le tegole. Per il lucernario più piccolo, ho dovuto improvvisare e creare il mio collare usando il silicone.

Il telaio per il grande lucernario è stato fissato alle travi del tetto e successivamente l'unità vetrata è stata fissata in posizione. Il montaggio del grande lucernario richiedeva due persone, perché come la finestra con doppi vetri, la finestra stessa era troppo pesante per essere sollevata e tenuta in posizione da una persona mentre la si innestava nel telaio.

Una volta fatto ciò, ho potuto quindi montare il lampeggiante in posizione intorno ai lucernari; la funzione del lampeggiante è quella di convogliare l'acqua piovana intorno ai lucernari e di nuovo sul tetto.

Un consiglio che ho seguito, che viene fornito nelle istruzioni di installazione con i lucernari (che la maggior parte dei costruttori professionisti ignora) è stato di inclinare la cornice della finestra all'interno specificamente per diffondere la luce del giorno in un'area più ampia della stanza; piuttosto che incanalarlo.

Piccolo lucernario montato nel tetto a ovest.

Rivestimento in legno di cedro

Avendo optato per un telaio in legno a causa della limitazione della larghezza, non mi è piaciuto il pensiero di tutta la cura e la manutenzione che viene fornita con il rivestimento convenzionale nel Regno Unito; né volevo che sembrasse un normale capanno da giardino.

Tipicamente in Gran Bretagna, poiché le case sono generalmente costruite in mattoni e il rivestimento è solitamente utilizzato solo per le casette da giardino, il rivestimento più comune disponibile tende ad essere solo pino o abete rosso; due legni teneri che marciscono facilmente e richiedono una manutenzione regolare.

Quindi, dopo aver fatto delle ricerche sull'argomento, ho concluso che il legno di cedro (sebbene molto più costoso) sarebbe una buona alternativa a causa degli oli naturali nel legno che gli conferiscono buone proprietà di conservazione. A causa degli oli naturali, il legno di cedro è resistente sia ai funghi che agli insetti e può durare per sessanta anni o più.

Pertanto, dopo aver controllato i siti Web di tutti i fornitori locali, ho trovato un commerciante di legname locale che fa rivestimenti in legno di cedro; e dopo aver calcolato le mie esigenze ho ordinato loro una fornitura, insieme a chiodi antiruggine adatti di alta qualità (ma costosi).

Una volta che ho avuto il rivestimento è stato facile e veloce da sistemare; e quando il lavoro è stato completato ha dato al conservatorio quel fattore "wow" che speravo.

Conservatorio rivestito in legno di cedro.

Tetto in legno di cedro

Idealmente avrei preferito coprire il giardino d'inverno con tegole in argilla o ardesia (preferibilmente ardesia); che sono i materiali di copertura standard per il Regno Unito. Il vantaggio rispetto ad altri materiali di copertura è la loro durata; una volta installato un tetto in tegole di argilla o ardesia può durare secoli senza la minima manutenzione.

Tuttavia, tali materiali di copertura sono pesanti e per averli utilizzati nella mia costruzione avrei richiesto l'installazione di travi in ​​acciaio per sopportarne il peso. Pertanto, durante la fase di progettazione ho esaminato le alternative, comprese le tegole di feltro (che vengono spesso utilizzate nelle case americane). Tuttavia, nel Regno Unito le tegole di feltro vengono utilizzate solo sui tetti a shed, e di conseguenza apparirebbero un po 'sfacciate sul tetto di un giardino d'inverno in Gran Bretagna; oltre al problema che non sono durevoli come vorrei.

Pertanto, durante la mia ricerca, mi sono piuttosto emozionato quando ho iniziato a leggere di piastrelle in legno di cedro; più lo guardavo più mi eccitavo, poiché è un materiale che:

  • Può durare fino a 60 anni a causa delle proprietà di conservazione grazie al suo olio naturale.
  • Sembra davvero grandioso; e in linea con l'effetto visivo che stavo cercando.
  • Un materiale molto leggero, che aggiunge poco peso al tetto.

L'unico inconveniente è che le piastrelle sono estremamente costose; ma vale ogni centesimo speso.

La prossima cosa che dovevo imparare era come riparare le tegole di legno di cedro su un tetto; che è molto diverso dalla posa di piastrelle in argilla o ardesia. Quindi durante la fase di pianificazione ho passato ore a leggerlo e a guardare numerosi video su YouTube.

Poi, una volta che ero sicuro di cosa fare, ho dovuto procurarmi un fornitore. Fortunatamente, lo stesso commerciante di legname locale da cui ho acquistato il rivestimento in legno di cedro fornisce anche le piastrelle in legno di cedro; Grado A, che importano dal Canada.

Step lampeggiante

Per rendere impermeabile l'unione tra il muro della casa e il tetto della veranda, ho dovuto installare una scossalina per gradini. Idealmente mi sarebbe piaciuto usare il piombo; e sono stato tentato di comprarlo. Tuttavia, nell'approvvigionamento di materiali ho trovato un moderno sostituto del piombo che è molto simile al piombo (si sente e sembra piombo, e altrettanto pesante) ma a metà prezzo.

Dopo aver deciso il materiale da utilizzare, il passaggio successivo è stato quello di preparare il muro della casa per adattarsi alla scossalina del gradino una volta installate le tegole. Per questo avevo bisogno di capire esattamente dove tagliare le scanalature nella malta in cui far scivolare la scossalina.

Maschera per il lampeggiante

Non avendo fatto il passo lampeggiante prima, è stata un'altra nuova abilità da imparare per me. A questo proposito, dopo aver letto vari articoli fai da te e guardando i video di YouTube, ho deciso di creare il mio jig (basato sullo strumento mostrato nel video qui sotto) che serviva a diverse funzioni:

  • Dà una linea da tracciare sul muro per tagliare la fessura per adattare la scossalina.
  • Fornisce la linea corrispondente sul lampeggiante, per il taglio a forma.
  • Utilizzato per piegare il bordo della scossalina per adattarlo al muro.

Utilizzo della maschera per segnare, tagliare e montare il lampeggiamento

La maschera che ho fatto con il legno di scarto ha la stessa altezza (e dimensione generale) dei mattoni della casa, in modo che sia allineata con la malta. Invece di usare il lampeggiante vero e proprio premuto contro il muro, come dimostrato nel video sopra, ho tagliato un foglio di cartone delle stesse dimensioni del lampeggiante e l'ho usato per fare un modello. Mentre segnavo sul tetto il cartoncino (come se fosse la scossalina) ho usato anche il Jig che ho realizzato per segnare le linee corrispondenti sulla malta (con un pennarello a pennino spesso). Segnando dove tagliare le fessure nella malta prima di montare le tegole, ero consapevole che lo spessore aggiunto delle tegole avrebbe aumentato l'altezza del tetto di circa un pollice. Ciò spingerebbe la posizione del lampeggiante verso l'alto e di lato di una quantità corrispondente. Pertanto, durante la tracciatura, ho esteso la linea di marcatura sulla malta orizzontalmente in entrambe le direzioni per dare una generosa tolleranza per l'eventuale adattamento della scossalina.

Usando legno di scarto per fare la maschera: 2 pezzi di pino da tre quarti di pollice e compensato da un quarto di pollice.

Dopo aver segnato tutto, ho quindi usato la smerigliatrice angolare per tagliare scanalature profonde un pollice lungo le linee segnate nella malta. Poi, tornato in officina, ho tagliato il cartoncino segnato per modellarlo e l'ho usato come modello per segnare e tagliare la scossalina. Avrei potuto segnare il lampeggiante stesso, mentre ero sul tetto (come nel video); ma ho trovato più facile usare solo il cartone semplicemente perché non era così pesante.

Posa delle piastrelle

A differenza delle piastrelle in argilla e ardesia che sono sfalsate per sovrapporsi alle giunzioni, creando efficacemente un doppio strato di piastrellatura, ad es. è visibile solo la metà inferiore di ogni piastrella, il legno di cedro è a triplo strato, quindi è visibile solo il terzo inferiore (circa 5 pollici).

Guardando i video, la tecnica più comune sembra essere quella di mettere una linea sul tetto come guida precisa per il posizionamento di ogni fila di tegole. Questo darebbe sicuramente una finitura pulita, ma sembra piuttosto laborioso dover riposizionare le linee guida per ogni nuova fila, mentre ti fai strada sul tetto.

La mia preferenza era quella di creare una semplice maschera da legno di scarto in cui il bordo inferiore si sarebbe spinto contro il fondo delle piastrelle nella riga precedente e avrebbe fornito un bordo d'attacco per le piastrelle nella riga successiva. Utilizzando questo metodo è facile per la riga iniziare ad allontanarsi dall'orizzontale reale. Quindi è importante un occhio visivo sulle file e ricontrollare periodicamente con una livella a bolla; quindi se le tue file iniziano ad allontanarsi dall'orizzontale puoi compensare rapidamente e facilmente nella fila successiva.

Cedro rosso occidentale: informazioni e istruzioni per l'installazione

Non sono troppo preoccupato per le altezze, ma mi piace sentirmi sicuro, quindi uso sempre le scale con cautela e non sono mai troppo contento di arrampicarmi sui tetti. I tetti in legno di cedro sono piuttosto pantofola, e il sottofondo in legno di cedro viene posato ancora di più. Pertanto, nella posa delle tegole ho posato la metà inferiore da una scala e le tegole sulla metà superiore del tetto sedendomi sul colmo del tetto e piegandomi leggermente verso il basso.

Per il fissaggio delle tegole al tetto ho utilizzato speciali chiodi in acciaio inox, studiati appositamente per essere utilizzati con tegole in legno di cedro, e che (a differenza dei normali chiodi) non arrugginiscono; molto più costose delle unghie ordinarie, ma brillanti.

Come installare Cedar Shingle

La procedura per la posa delle piastrelle:

  • Lavora dal basso verso l'alto, in modo che le sovrapposizioni consentano il deflusso della pioggia.
  • Non mettere mai insieme le piastrelle; lasciare sempre un generoso spazio di un quarto di pollice tra ogni piastrella.
  • Lascia una generosa sporgenza di circa un pollice e mezzo alla grondaia; per consentire il deflusso dell'acqua piovana nella grondaia.
  • Doppio strato la prima fila, sfalsando lo strato superiore per coprire tutti gli spazi tra le piastrelle nel primo strato.
  • Poiché le tessere sono lunghe circa 16 pollici e devi triplicare le piastrelle, adagia la riga successiva a soli 5 pollici.
  • Sfalsare sempre le giunzioni in modo che le tessere sulla riga successiva si sovrappongano a qualsiasi giunzione di almeno 2 pollici.
  • Quindi continua a posare ogni riga successiva 5 pollici più in alto.
  • Per l'ultimo paio di file, accorcia la lunghezza di ciascuna piastrella in modo che si incontri sulla cresta.
  • Chiudi la cresta con piastrelle di legno di cedro.

Posa di tegole di cedro rosso sul tetto esposto a ovest

Grondaia

Una volta completato il tetto, ho potuto installare le assi della plancia, l'intradosso e le grondaie. Quando ho ordinato il rivestimento in legno di cedro ne ho ordinato un extra specificamente da utilizzare per le tavole della plancia. Inoltre, quando in precedenza, le assi della plancia e l'intradosso della nostra casa erano state aggiornate in uPVC, i costruttori hanno lasciato un foglio di intradosso nel nostro giardino sul retro. Ne avevo usato la maggior parte per aggiornare l'intradosso del nostro capanno da giardino principale (la mia officina e il nostro negozio di alimentari), ma ne avevo abbastanza per fare il lato anteriore e quello esposto a sud del giardino d'inverno. Per la parte posteriore ho usato un pezzo largo di 90 mm x 6 mm di rivestimento in uPVC rimasto da un progetto precedente; che ha funzionato altrettanto bene quanto le cose giuste e sembra altrettanto buono.

Per la grondaia, sebbene più costosa del semplice profilo standard, abbiamo scelto Ogee perché si adattava bene allo stile che stavamo cercando. Lo scarico dell'acqua piovana per la casa era a pochi metri dal giardino d'inverno, ma con il tubo del terreno nel modo in cui dovevo far passare il tubo di scarico dalla grondaia lungo il terreno proprio di fronte al tubo del terreno. Poi più avanti nella costruzione, che è stato poi nascosto con il decking che ha svolto un triplice compito di:

  • Nascondere lo scarico e i tubi di scarico.
  • Piattaforma per fioriera.
  • Passo per la gattaiola.

Tubo discendente dalla grondaia che alimenta lo scarico dell'acqua domestica.

Interni

Completata la struttura principale all'esterno, e con il conservatorio impermeabile alle intemperie, ho potuto quindi prestare attenzione agli interni; la sequenza principale di eventi è:

  • Isolamento
  • Cablaggio per l'impianto elettrico
  • Imbarco in gesso sulle pareti e sul soffitto
  • Posa del pavimento in rovere
  • Montaggio del battiscopa
  • Aggiunta della presa d'aria a pavimento (importata dagli USA)
  • Adattamento finale per l'impianto elettrico
  • Pittura e decorazione
  • Inizia a spostare alcuni mobili
  • Installazione del nuovo tiragraffi e dell'autostrada
  • Aggiunta di un radiatore per il riscaldamento durante l'inverno

Isolamento

Avendo usato legname da 50 mm x 100 mm (2 pollici per 4 pollici) per le pareti, avevo uno spazio di 4 pollici per l'isolamento; e allo stesso modo per il tetto ho usato 4 pollici.

Electrics

Sebbene potessi fare i componenti elettrici da solo, secondo la legge britannica dovevo far ispezionare e firmare il lavoro da un elettricista qualificato prima che fosse collegato alla rete elettrica.

Abbiamo appena aggiunto alcune prese intorno alle pareti, un interruttore per le plafoniere e un altro interruttore per una luce esterna.

Cartongesso

L'intonacatura non è il mio forte, ma il cartongesso lo è. Il cartongesso ha due lati, grigio e bianco. Il lato grigio è se si intende intonacare il cartongesso; come farebbero normalmente i professionisti; e il lato bianco è se si intende solo carta da parati e o solo pittura a emulsione sul cartongesso.

Ho optato per quest'ultimo (il lato bianco) in quanto avrei solo dipinto e decorato il cartongesso e non avrei aggiunto prima uno strato di gesso.

Pavimento e battiscopa in rovere

Prima della posa del pavimento in rovere ho posato la solita membrana non pavimentata e fogli isolanti verdi progettati appositamente per la posa sotto un pavimento flottante in legno. Quindi ho posato le assi del pavimento in rovere, incollandole insieme ma lasciando lo spazio necessario di mezzo pollice attorno ai bordi per l'espansione; lo spazio vuoto è stato nascosto quando ho montato il battiscopa. Normally I would have used pine for the skirting board, but I had one piece of cedar wood cladding leftover, which when cut in half lengthways and profiled with the belt sander, was ideal.

Floor Vent

Once the floor was laid I could then fit the floor vent. The floor vent was my solutions for not blocking the subfloor air vent from the house. In Britain, under Building Regulations, there has to be adequate subfloor ventilation below the DPC (Damp Proof Course) to keep the space under the house (below the floor) ventilated to prevent damp.

My initial option was to channel the air vent from the house underneath the conservatory floor to the outside. However, I opted to just have the opening in floor of the conservatory, and put an air vent over the top of it.

The bonus is that it gives additional ventilation to the conservatory during the summer, but the downside is that (without the option to close it off) it can make the conservatory cold and draughty during the winter. To resolve this problem I wanted an air vent that was attractive, solid (strong) and with a grill that could be opened or closed. When I was sourcing this, I couldn’t find anything in the UK that met my requirements e.g. we don’t have air conditioning in British homes. Therefore I looked further afield and found in the USA what the Americans call a ‘Register’. I’m not quite sure what it’s intended purpose is but it was just ideal for what I wanted, so I ordered it from America, and after being held up in ‘Customs’ for a few weeks, eventually arrived.

Painting and Decorating

With the major build works finished it was then just a case of painting and decorating before fitting the light and moving the furniture in:

  • I used white emulsion on the ceiling.
  • Emulsion paint on the walls.
  • Painted the two cross beams a matt black.
  • Rubbed teak oil into the cedar wood skirting.
  • Wood stained the rest of the wood, which I then polished with bees wax.

Interior of conservatory completed: Solid oak floor laid, and pained and decorated.

Cat Tree and Highway

Once everything else was complete inside, I then built a new cat tree and cat highway, strong enough to support the weight of our Maine Coon cat; which is described in full details in a previous article.

Heating

Finally, I added a radiator in the conservatory for heating during the winter months, conveniently fitted just below the cats’ highway; which they love.

To get the radiator plumbed into the central heating the steps I took was to:

  • Pull up the appropriate floorboards in the living room to gain access to the water pipes.
  • Drill an 18mm hole through the adjoining brick wall between the living room and conservatory; using a long masonry drill bit because the house wall is 300mm (1 foot) thick. The pipes are 15mm but I wanted to use 18mm to give plenty of clearance when feeding the copper pipes through the brickwork.
  • Run feeds from the hot ‘out’ flow and ‘cool’ return pipes, and fed them through the brick wall into the conservatory.
  • Mount the radiator to the wall.
  • Connect the radiator to the copper pipes, adding a drain tap at the same time.

Decking

And Bells and Whistles

With the conservatory completed inside and out, all that remained to finish the finish the project was the decking, and a few bells and whistles, including the outside light, and a small iron cast bell which we picked up from a reclamation yard while on holiday; the details of which I covered in previous articles.

Patio doors of conservatory leading onto decking.

Domande e risposte

Domanda: Where did you obtain your cedar shiplap cladding? I live in the London area, but am unable to find anyone local who sells cedar shiplap cladding. Also, what size cladding boards did you use?

Risposta: The shiplap cladding I used was Western Red Cedar, wood that is sustainably harvested from Canada, and imported by Bendrey Bros. Sawmill and Timber Retailer in Warmley, Bristol. Their phone number is 0117 9674382. The size I used was 25mm x 150mm (about 3m lengths), currently priced at £7.12 per metre. They also do tongue and groove at the same size and price.

A friend of mine living in Portsmouth had a similar problem regarding a specific cladding that he couldn’t get locally, so after talking to them over the phone, he hired a white van for the weekend and drove to Bristol to pick up the wood himself directly from the Timber Yard.

Domanda: You've produced a really impressive end result here, I really like it. I have a question in relation to whether you felt confident in whether the structure is still not subject to building regulations like a conservatory would be as it doesn't fully meet the criteria of being a conservatory as it doesn't have a mainly glazed roof?

Risposta: You should always check with your ‘Local Authority’ (Local Government) prior to any proposed building works, as in the UK they are the ones who approve Building Regulations and grant Planning Permission.

However, in answer to your specific question, in accordance with advice given on the UK’s Planning Portal, the conservatory is a generic term to describe traditional conservatories, orangeries and glazed extensions; and the Portal goes onto explain that the modern trend is to replace paneled roofs with solid roofs to provide more usable space all year round.

The conservatory we’ve built is strictly an orangery e.g. less glazing on the walls and roof than a traditional conservatory e.g. a solid roof with skylights.

The UK Planning Portal is an Official website that works with all Local Authorities across the UK to help simply Planning Advice and the Planning Process for the public: https://www.planningportal.co.uk/

Domanda: Is the exterior surface of the wall below your leaded light windows just OSB3 without any other cladding?

Risposta: No, all the exterior walls, including the wall below the leaded light windows, are finished off with a breathable waterproof membrane over the top of the OSB3 boards, and then cladded with cedar wood shiplap cladding.

This is a ‘belt and braces’ approach where three layers protect against the elements, e.g., in the event of any water ingress through the cedar wood cladding the breathable membrane should drain the water off safely and protect the interior of the conservatory. But in the unlikely event that water finds a way through the breathable membrane, then the OSB3 should give protection and drain the water away.

Also, both the OSB3 boards and the cedar wood cladding are adding a little extra insulation which, in addition to insulating the walls, will help to keep the conservatory that little bit warmer during the winter months and cooler in the summer.

Domanda: Did you fit your cladding directly to your membrane or did you use batons to fit too?

Risposta: Batons would certainly work and have the added advantage of airflow (ventilation) which is always a good thing. But for this build, I fitted the cladding directly to the membrane, which has worked just as well. So as the cladding does a good job of keeping the elements out, and the membrane is just a precaution in the event that the cladding is breached in any way e.g. splitting or warping of the wood; then the use of batons isn't essential, and would be just an additional barrier (extra precaution). Therefore, whether you go that step further, and use batons would be a personal choice.

Domanda: Great article. How did you join the timber frame walls to the existing building and ensure that it was watertight?

Risposta: I used frame fixing screws, the same as you would for fixing a wooden door frame to a brick wall e.g. long, heavy-duty screws that come with their own Rawlplugs (wall plugs). Then used a window and door external frame sealant to make it water tight. The sealants come in tubes and are squeezed out using a sealant gun; all readily available from any DIY store. One tip, once you’ve applied the sealant into the gap is to dip your finger into some warm water and gently run your finger down the surface of the sealant to help cure it. It gives a more professional finish and helps to ensure a good seal between wood and brick.

Domanda: Ciao. How did you get around the problem of damp creeping in from external brickwork into brickwork inside conservatory? I'm looking to build my own but am wondering if I should install a vertical damp course to stop moisture ingress from walls.

Risposta: If you are building a timber frame clad in brick or a double brick thick wall, then yes you will need to waterproof the inside of the brick wall (in a way that complies with Building Regulations).

If on the other hand, your wall is a cavity wall e.g. a 3 inch (75mm) gap between the external and internal brick walls, then the gap stops moisture ingress. If you build a cavity wall then the two walls need to be tied together and you would need to fill the gap with suitable insulation to comply with Building Regulations.

Also, as long as the floor level is protected from the ground damp by using DPC (Damp Proof Course) for the walls, and a Damp Proof Membrane is properly laid for solid floors, and provided the roofline of the conservatory is protected by flashing tied into the main house wall, there shouldn’t be a problem. In the UK the DPC (which should be below floor level of your construction) needs to be at least 150mm (6 inches) above ground level.

Arthur Russ (author) from England on August 08, 2020:

It’s a good question Nilanj. Provided it’s built properly e.g. the structure is sound, then both brick and timber are strong. But if poorly built, then both brick and wooden structures can be dangerous.

So provided your construction is structurally sound, and weathered proofed properly e.g. by following building regulations, and built by a professional if you don’t feel competent enough to do the work yourself, then whether you use wood or brick is a matter of personal choice.

Nilanj Desai on August 07, 2020:

Congratulations on the results. Looks impressive. I have the same issue - space with timber walls or lose space with brick one. You think, in terms of the strength of structure, it is any different i.e. brick wall vs timber?

Denver il 30 marzo 2018:

nice

Arthur Russ (author) from England on April 26, 2017:

Thanks for the feedback Jo. What you describe as a sun room isn’t very popular in the UK because of the unpredictability of the British weather. The nearest we have to a sun room in the UK are ‘summer houses’; which are small wooden sheds at the end of the garden with lots of windows, large glass doors and a veranda.

We also like to be closer to nature, but in Britain you don’t know when it’s going to rain (the weather can be very unpredictable and changeable). So as a compromise I installed patio doors in the conservatory (that goes almost the full width), which we can open when the weather’s nice. Also, the French doors into the conservatory from our living room lines up with the patio doors so we get a view of the garden from our sofa; which makes it quite tranquil when both sets of doors are open.

Yes, our conservatory can also get very hot in the summer, but when we open all the windows and doors throughout the house and in the conservatory; the threw draft throughout the whole house helps to keep it cool e.g. the temperature differences in different parts of the house helps to crate air flow, which helps to keep the house and conservatory cooler; even when there’s no breeze outside.

And of course in the winter, with our conservatory being enclosed and insulated, and with the central heating radiator, we can carry on making use of it. My wife tends to use it as a sewing room in the winter, which on a cold but sunny winter’s day gives a very relaxing tranquil view of our back garden.

Thanks for your compliment. I learnt the basics of woodwork at school, but didn’t really start doing DIY until I married; at that time my tools and skills were very limited. My steady progression to my current skills was:-

• Initially teaching myself what I needed to know from library books.

• Having a supportive wife who has always encouraged me.

• Picking up tips from the professionals when we’ve had work done.

• Exchanging skills and knowledge from friends who also do DIY

• Learning Project Management at work, which I’ve found to be an invaluable tool in planning and following through a DIY Project.

• And in more recent years, using the extensive knowledge base on the Internet.

Above all, the three prime factors has been the encouragement from others (particular my wife), the Project Management skills, and having the right mind set e.g. splitting the job into bite size steps, having lots of patience, and reviewing each step before and after completion (usually with a cup of coffee,) before I proceed to the next step. The last point is particularly useful in the event that you make an error or overlook something; as it’s much easier to correct or accommodate into the final build at an early stage.

Jo Miller from Tennessee on April 26, 2017:

We call these sun rooms here in the States. We have a screened porch rather than enclosed sun room. We like to be closer to nature, but that limits it's use in winter time. Sun rooms get very hot in summer here.

Where did you pick up all of your skills. You're very good at this type of activity.

Arthur Russ (author) from England on April 23, 2017:

Thanks Larry.

Larry Rankin from Oklahoma on April 23, 2017:

You always have the coolest ideas!


Guarda il video: La progettazione di un giardino a Como 109


Commenti:

  1. Peleus

    Cosa faremmo senza la tua magnifica idea

  2. Graden

    Sì, ragazzi sono venuti fuori: o)

  3. Rafas

    Mi dispiace interferire, ma, secondo me, questo argomento non è più rilevante.

  4. Fenrijin

    Penso che tu abbia confuso.

  5. Hume

    Voglio dire, non hai ragione. Inseriamo che discuteremo. Scrivimi in PM, lo gestiremo.

  6. Ruhdugeard

    Assolutamente, la risposta è eccellente

  7. Baltsaros

    Piuttosto che criticare, raccomandare la soluzione al problema.



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Purificatore d'aria Honeywell Air Touch: una revisione dell'utilizzo nelle città indiane

Articolo Successivo

Quando e come trapiantare le piante di pomodoro